Nella politica : dalla geometrica “ convergenze parallele “ alla “ formula matematica di “ Come misurare il merito in politica “

Vota questo articolo
(0 Voti)

La prima si tratta di un'espressione d'autore, storicamente attribuita ad Aldo Moro, che, verosimilmente, trae origine da un discorso pronunciato nell'ambito del congresso di Firenze della Democrazia Cristiana del 1959, inerente alla politica delle alleanze.

Ma in effetti lo statista non ci ha chiarito il concetto geometrico ( un ossimoro ) o non ha avuto il tempo e modo di chiarirlo .

 

Al contrario la formula matematica di cui siamo venuti a conoscenza è :

M= ( E+R+I+T ) x O

studiata , ideata e scritta da Fabrizio Santori , Consigliere della Regione Lazio di FdI , in un libro in stampa e che sarà in vendita in libreria nei prossimi giorni .

Non sappiamo il valore ne il significato degli addendi quindi chi è interessato a valutare il merito dei singoli politici secondo la suddetta formula può acquistare il manuale .

 

Associazione Trastevere Rione XIII                       www. Associazionetrastevere.it

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 65 volte