Accademia di Spagna : Un inferno comodo

Vota questo articolo
(0 Voti)

Accademia di Spagna : Un inferno comodo

                                      Inaugurazione della mostra 8 febbraio alle ore 19.30

 

Artista: Eugenio Ampudia

Curatrice: Blanca de la Torre

 

Organizza Real Academia de España en Roma

piazza San Pietro in Montorio 3

Roma Trastevere

 

Collabora Museo MAXXI, Fondazione Baruchello, Galleria Nazionale d’Arte    Moderna e  Contemporanea e Tevereterno

  

L’Ambasciata di Spagna in Italia, attraverso l’Accademia di Spagna a Roma, presenta per la prima volta a Roma nelle sale dell’Accademia l’opera dell’artista Eugenio Ampudia, un progetto curato da Blanca de la Torre che sarà inaugurato l’8 febbraio.  L’artista mette in discussione l’efficacia degli spazi assegnati alla cultura e mira a far detonare l’analisi e l’esperienza dello spettatore in qualità di agente interprete, attivo e gestore di nuovi significati dell’opera d’arte. Come idea centrale soggiace qui una rilettura insolita del concetto di patrimonio, inteso come uno spazio per riprendere e reinterpretare, come spazio abitabile. Ampudia sottolinea così l’importanza di rendere più accessibile l’arte e di intendere la cultura e il patrimonio come spazi confortevoli. Parallelamente si propone una riflessione critica sul turismo culturale, legata in chiave metaforica a problematiche globali come il cambiamento climatico o le modalità di consumo, in particolar modo quella del nostro stesso patrimonio culturale e artistico. 

 

 

 

 

                                 

Letto 68 volte